Lettore Impronte Digitali | Tecnologia Biometrica | Approfondimenti

Un lettore di impronte digitali è utilizzato per controllare l'accesso ad un determinato luogo oppure per assicurare l'accesso a dati ed importanti informazioni. Un lettore di impronte digitali si basa sulla tecnologia biometrica e riesce a diversificare le diverse impronti umane che, come risaputo, sono tutte una diversa dall'altra. E' importante valutare subito l'affidabilità di questi sistemi biometrici.

Infatti è stato appurato che un lettore per impronte digitali non è ovviamente perfetto ed attendibile al 100%, soprattutto per quanto riguarda gli errori di valutazione. Molto rari sono i casi in cui il lettore di impronte digitali accetti un impronta errata come valida, mentre è molto più frequente che una vera impronta non venga accettata dall'impianto. E' stato inoltre provato che non è impossibile riprodurre fedelmente un'impronta in modo da utilizzarla per accedere in aree riservate.

L'importante comunque è rendersi conto che rimangono questi comunque casi sporadici e che un lettore di impronte digitali risulta un sistema molto sicuro, professionale ed affidabile. Questi sistemi vengono utilizzati soprattutto in ambiti lavorativi dove l'accesso ad un area precisa deve essere ristretta ad un numero di persone che siano addetti ai lavori. Un sistema biometrico che si rispetti deve basare la propria attendibilità su caratteristiche fisiologiche di persistenza ed individualità.

Il lettore di impronte digitale nella fattispecie individua prima l'acquisizione dell'informazione biometrica tramite un apposito dispositivo. Dopo aver archiviato l'informazione il lettore di impronte digitali svolgerà una funzione di confronto che, mediante algoritmi di pattern-matching e decisione-making riuscirà a valutare l'attendibilità della lettura svolta.

Condividi


Per avere maggiori informazioni, richiedere un preventivo o assistenza per il vostro impianto, non esitate a contattarci

Contattaci