Sistemi Antifurto: Composizione | Sistemi Antintrusione | Approfondimenti

Un approfondimento mirato a spiegare in maniera più dettagliata i vari tipi di sistemi antifurto, il loro funzionamento, le differenze e le caratteristiche tecniche così da indirizzarvi verso la scelta più adeguata alle vostre esigenze specifiche, offrendovi però solo i prodotti migliori e le soluzioni più adeguate scelte insieme al vostro rivendirtore.

I Sistemi antifurto si dividono in tre categorie: filare, wireless e misto. Ovviamente ognuno dei sopracitati esempi ha delle caratteristiche, dei pregi e dei difetti perciò è bene che scegliate accuratamente, magari con il consiglio dei professionisti del settore, quale fa al caso vostro.

Ora entriamo nello specifico e spieghiamo gli elementi che compongono i sistemi antifurto. Questi impianti sono schematicamente composti da una centralina, da sensori, sirene, allarmi e combinatori telefonici, oltre che da dispositivi di comando come tastiere, telecomandi e chiavi.

Sistemi Antifurto - Centrale

E' il cuore dei sistemi antifurto e raccoglie fisicamente tutti gli impulsi derivati dai sensori e nel caso di pericolo genera l'allarme. L'alimentazione della centralina è divisa in due parti distinte. La prima è collegata direttamente alla rete elettrica da cui attinge all'energia che converte in bassa tensione per alimentare le periferiche collegate ad essa e la seconda è una batteria che alimenta il sistema in assenza di corrente.

Sistemi Antifurto - Sensori

Se la centralina è il cuore del sistema i sensori sono sicuramente gli occhi dello stesso. Infatti i sensori sono quegli elementi dislocati in posizione chiave che hanno il compito di rilevare movimenti, alterazioni e quant'altro per poi indirizzare l'informazione ricevuta alla centrale. I sensori sono di molteplici tipi ed i più comunemente usati sono i sensori a microonda, sensori a infrarossi, sensori a doppia tecnologia, contatti magnetici e rilevatori di calore.

Sistemi Antifurto - Sirene e combinatori telefonici

Queste sono le periferiche di uscita dei sistemi antifurto. In caso di pericolo rilevato dalla centrale si attivano le sirene classiche degli allarmi o il combinatore telefonico che chiama l'utente e lo informa dell'accaduto. Il combinatore telefonico può anche essere impostato per indirizzare la chiamata verso enti di vigilanza privata.

Sistemi Antifurto - Dispositivi

Questi dispositivi servono per attivare e disattivare il sistema e sono tipicamente di telecomandi, tastiere digitali, sensori ottici, digitali e chiavi elettroniche. La scelta tra queste diverse alternative può essere concordata con l vostro consulente di fiducia, cercando di scegliere i prodotti che più si adattano alle vostre richieste, al vostro stile di vita ed alle necessità di chiunque di noi.

Condividi


Per avere maggiori informazioni, richiedere un preventivo o assistenza per il vostro impianto, non esitate a contattarci

Contattaci