L'importanza delle Uscite di Sicurezza | Guida Antifurti

La progettazione di uscite di sicurezza  funzionali costituiscono il primo passo verso la totale sicurezza di un edificio. La sicurezza delle persone dipende essenzialmente dalla loro capacità di allontanarsi in caso di incendio.

Se infatti alle persone che si trovano in un edificio viene garantita la possibilità di usare vie di fuga in grado di condurle in salvo, è stato già compiuto il primo passo verso la sicurezza. Il criterio fondamentale per un buon sistema di vie di fuga è quello di fornire uscite abbastanza larghe e di facile fruibilità.

Uscite di Sicurezza : larghezza

Per via di fuga si intende la porta che conduce ad un luogo sicuro all'aperto. Quando parliamo di larghezza delle uscite di sicurezza non ci riferiamo solo alla larghezza della porta o delle porte che dall’ambiente conducono ad un luogo sicuro all’aperto, in un compartimento antincendio, in un luogo sicuro statico o in un luogo o uno spazio calmo. Infatti è del tutto inutile che una porta si allarghi in modo adeguato se poi i corridoi e le scale che conducono questa porta sono molto più stretti. Sì alle porte di corridori che conducono all’uscita d’essere adeguatamente larghi, intendendo per adeguatamente larghi un rapporto tra larghezza del percorso in numero di persone che deve fruirle stabilito dalle norme.

Uno schema per il problema larghezza/numero delle uscite è il seguente:

  • Fino a 50 persone 1 porta larga almeno  0,80 m

  • Tra 50 e 100 persone 2 porte larghe almeno  0,80 + 0,80 m

  • Tra 100 e 150 persone 2 porte larghe almeno 1,20 + 0,80 m

  • Oltre 150 persone 2 porte larghe almeno 1,20 + 1,20 m

Uscite di Sicurezza : lunghezza e fruibilità 

Per quale motivo la lunghezza dei percorsi a che fare con la sicurezza? Il motivo è abbastanza semplice: supponiamo che durante un incendio il fumo cominci a propagarsi negli ambienti quindi nelle stanze nei locali ed anche di corridori che appartengono alle uscite di sicurezza. Se un percorso è molto lungo le persone che devono allontanarsi usando questi corridori incontreranno una quantità di fumo e quindi una concentrazione di gas nocivi progressivamente maggiore.

Se, invece, la via di fuga è breve per quanto le persone che fuggono possano essere esposte alla presenza di questi fumi di questi gas, la brevità del percorso renderà molto più probabile che possano portarsi in salvo senza aver subito danni particolarmente gravi dall’inalazione di queste sostanze.

  • 15 ÷ 30 metri per aree a rischio di incendio elevato;

  • 30 ÷ 45 metri  per aree a rischio di incendio medio,

  • 45 ÷ 60 metri per aree a rischio di incendio basso.

Condividi


Per avere maggiori informazioni, richiedere un preventivo o assistenza per il vostro impianto, non esitate a contattarci

Contattaci