Impianti Antifurto: La scelta ad hoc | Guida Antifurti

La scelta di un buon impianto di antifurto è quanto mai importante per la sicurezza della propria abitazione, la sicurezza personale e di chi ci sta intorno. A tutt'oggi molti malviventi o aggressori sono sempre più aggiornati su ogni impianto di antifurto presente sul mercato e di conseguenza sanno come aggirarlo.

Per valutare un un buon impianto di antifurto bisogna innanzitutto individuare delle diverse fasce di protezione. Per "fascia di protezione" si intendono le barriere in cui l'intruso si imbatte progressivamente avvicinandosi alla meta. Le protezioni perimetrali esterne proteggono l'incolumità delle persone, quelle interne garantiscono la protezione di persone e patrimonio, quelle volumetriche i beni materiali. Ciascuna protezione quindi ha una valenza fondamentale con diversi livelli di affidabilità, basati sia sulla protezione in caso di intrusione, sia riferita alla possibilità di falsi allarmi.

Impianti Antifurto : La Protezione Perimetrale Esterna

Negli impianti antifurto di protezione perimetrale esterna rientrano tutti quei sistemi progettati per impedire l'ingresso e in alcuni casi anche l'avvicinamento di malviventi all'area protetta.

Sono sistemi adatti alla protezione di edifici isolati come case e ville circondate da terreno, condomini e capannoni industriali poiché in grado di impedire la penetrazione di elementi indesiderati nella zona protetta, con sistemi in grado di segnalare l'intrusione sia all'interno che all'esterno dell'abitazione.

Impianti Antifurto : La Protezione Perimetrale Interna

Installare impianti antifurto per la protezione dell'area interna di un ambiente è il primo passo da fare quando si decide di mettere in sicurezza il proprio edificio perché garantisce la protezione sia di bene materiali che delle persone che vi abitano.

Questa soluzione è la più comunemente occupata sia perché non comporta alti costi di installazione, sia perché non richiedono interventi radicali nelle strutture domestiche. Lo scopo è quello di impedire l'ingresso di intrusi nell'area delimitata dall'impianto antifurto.

Le serrature, lo porte blindate, le avvolgibili corazzate e i vetri antisfondamento rappresentano il più classico esempio di difesa passiva.

Impianti Antifurto : La Protezione Volumetrica Esterna

Alla protezione volumetrica interna è affidato il compito di impedire di raggiungere zone o elementi di particolare interesse. Un buon impianto di antifurto è in grado di programmare una protezione volumetrica parzializzata al fine di limitare il controllo a parti ben specifiche dell'abitazione, funzionalità da utilizzare per esempio nelle ore notturne.

La protezione volumetrica interna è costituita da sistemi basati sull’emissione o sulla ricezione di onde o raggi nella zona protetta, che rivelano tramite segnalazioni di allarme qualunque tipo di movimento si verifichi nel suo interno.

I sistemi di protezione volumetrica sono basati su differenti principi che corrispondono a diverse caratteristiche di uso e applicazione. Microonde, infrarosssi passivi e infrarosso-microonda.

Con le microonde, dette anche radar, ogni massa fisica in movimento che si sposta all'interno della zona protetta viene rilevata (in particolare movimenti di avvicinamento e allontanamento rispetto al sensore di emissione) e fa scattare l'allarme.

Condividi


Per avere maggiori informazioni, richiedere un preventivo o assistenza per il vostro impianto, non esitate a contattarci

Contattaci